Read me in

La Melano da bere


Io corro ( e no,  per i cinefili incalliti,  non mi chiamo nemmeno Lola).

Son sempre di corsa.

Metaforicamente e non.

Nella vita reale e sul tapis roulant in palestra.

Macino chilometri di vita in una personale,  quanto persa in partenza,  battaglia contro un tempo che non mi è mai abbastanza.

E capita d’improvviso.

Un pomeriggio d’autunno trascorso in compagnia per  rendermi conto del torto che fo a me stessa e agli altri.

Correndo,  perdo pezzi per strada senza nemmeno accorgermene,   gli orizzonti finiscono per somigliarsi ed i volti per confondersi.

Mi restano polaroid sfuocate e mosse,  mail che attendono d’esser scritte,  telefonate d’esser fatte e messaggi d’essere inviati.

Non è una gran ricetta,  quella di un succo di mele speziato.

Ma qui diventa soluzione per rallentare  :  compagnia di quelle poche ma buone,  tazzotta a riscaldar le mani e chiacchiere senza tempo.

Tempo,  finalmente,  da dedicare alle cose che contano.

A far in fretta,  ne sarebbe giusto giusto avanzata qualche tazza anche per voi.

Mi troverete al pc,  faccio un refill di succo e comincio dalle mails,  con la calma ed il benessere d’un pomeriggio finalmente pigro e senza sensi di colpa.

Mulled apple juice

- succo di mela (circa 300ml cad, e se espressamente centrifugato tanto meglio.)

- cannella in stecche

- pepe della Giamaica

- scorza d’arancia essiccata

- anice stellato

- chiodi di garofano

- noce moscata in pezzi

Preparare un mix delle spezie sopra elencate (non ci son dosi precise, bisogna trovare la combinazione di percentuali che maggiormente si adatti ai propri gusti) e racchiuderle in un doppio strato di garza; formare un sacchettino e legare le estremità con dello spago da cucina.

In una capiente pentola versare il succo di mela ed immergervi il sacchetto di spezie (per un litro di succo, qui ci si aggiungono un paio di sacchetti o in alternativa uno più grossotto), portare ad ebollizione, abbassare la fiamma e far sobollire per una decina di minuti.

Filtrare e servire ben caldo aggiungendovi, volendo, dei pezzettini di mela.

10 comments to La Melano da bere

  • quanto ti capisco. corro corro e lascio mille cose a metà. oggi, giorno libero, ho deciso di prendermelo tutto per me, per rimetter a posto le mie mani imbarazzantemente trasandate, passeggiare al parco, leggermi i miei blog, e bere litri di earl grey. o forse, già che c’ho tre bottiglie di innocent in frigo, magari, mi potrei coccolare con codesto elisir. ah, la pace dei sensi! :)

  • elena

    che bella idea farlo caldo :) :) brava!!!!!!!

  • Ahhhh solo vedere le foto mi rilassa e mi scalda……

  • anche io sempre di fretta..
    faccio nella vita come nei cassetti: se c’è un po’ di posto, lo devo riempire.
    E infatti, oggi, muffin veloci. ma buoni!

    Il tuo vin brule’ analcolico è l’ideale anche per i legumini!!
    baci

  • cara Reb, parole sante, santissime!! Pensa che sono mesi che penso di scriverti una email per incontrarci e non sono riuscita ancora a farlo. Che vergogna.
    Mi consolo con il tuo succo speziato e cerco anche io di rallentare un pò.
    un abbraccio

  • Senza sensi di colpa senza sensi di colpa Senza sensi di colpa!

    Mo’me lo scrivo,ma grande,eh!!!

    Ho ricevuto in regalo un infuso alla mela dalla Turchia,ingredientisdreusi ma sapore buono,mi hai dato un’idea bellissima per aricchirlo. Non ho il pepe della Giamaica,ma quello lungo o ilpepe di Sichuan secondo me potrebbero andare! Li proverò entrambi e ti faccio spaere.
    Bci grandi,e lenti,lenti.

    Elvira

    PS: è un duplicato, ma io non posso cancellare il precedente, in cui ho messo l’url vecchio :-P

  • Allora rallentiamo un po’ e ci beviamo questo elisir insieme? Presto però che ho proprio voglia di vederti cara Reb :)

  • Dorina

    Questo me lo preparo stasera, quella combinazione un po’ torta di mele e un po’ tè speziato deve essere eccezionale :D
    Le foto sanno di casa e calore, bellissime!!

  • A furia di correre mi scordo di cosa mi interessi davvero e cosa no. Per fare tutto, non mi godo poi granchè alla fine. Ma mi sono anche convinta del fatto che non potrei vivere diversamente e che se non corressi, avrei sempre la sensazione di essermi persa qualcosa di fondamentale. Quella tazza caldo tra le mani, mi ricorda che una cosa con calma l’ho fatta, questo week-end: l’albero di Natale.

  • io adoro te, questo suggerimento, le tue foto e quelle mani meravigliose che operano…
    un abbraccio
    Anna

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>